Torno a trovarti One Moorea II !

Anche Daniele ha ormai concluso il suo giro, quasi un mese fa. One Moorea II l’abbiamo lasciata al porto di Arenella a Palermo. Stasera prendo l’aereo con alcuni amici e vado a trovarla. Mi manca…
Previsione meteo per il weekend  a Palermo: soleggiato 27 gradi.  Niente male 🙂

Stiamo anche programmando un po’ la prossima stagione. A gennaio e febbraio One Moorea II resterà a terra, all’asciutto. Faremo fare l’antivegetativa nuova e così a marzo sarà prontissima per la prossima intensa stagione. Fino a fine aprile, metà maggio la barca resterà al porto di Arenella, la sfrutteremo nei ponti e a Pasqua. Poi tra giugno luglio e agosto, saliremo a tappe, un po’ noi un po’ gli amici velisti che vorranno sperimentare la navigazione con One Moorea II, lungo la costa italiana fino alle isole Pontine. Da lì attraverseremo in Sardegna e riscenderemo verso sud, per arrivare a settembre a Cagliari, dove presumibilmente la lasceremo per il prossimo inverno. Alla fine della prossima stagione la metteremo in vendita: se qualcuno è già sin d’ora interessato si faccia avanti. È una barca con una piccola storia.
ITINERARIO 2015

Posted in barca, itinerario | 1 Comment

…….

…tutto finisce. Da Malta, assieme al Daniele, sono tornato in Sicilia. La traversata questa volta è stata tranquilla, la barca viaggiava bene (quasi 5 nodi di media) con vento moderato e poca onda. A Pozzallo poi il passaggio di consegne ufficiale.

tn_20140809_151549  tn_20140809_151627

Io, un po’ triste e malinconico, scendo con i miei bagagli da One Moorea II. Si, mi sono un po’ affezionato alla barca che ho preparato con cura per un mese in Toscana, e sulla quale ho vissuto per 2 bellissimi mesi, percorrendo circa 1200 miglia, in giro per la Sardegna, la Sicilia e Malta.

Vai Daniele, fai bene a sorridere, è il tuo turno!

Posted in impressioni/curiosità, itinerario | 1 Comment

Arrivo a Malta

Entrare in uno dei porti attorno a La Valletta in barca è veramente grandioso. Lo scenario è davvero imponente. Se poi si arriva al mattino, dopo una traversata dalla Sicilia abbastanza intensa….
Ma andiamo con ordine. A Marina di Ragusa pianifico con cura la navigazione; durante la giornata ci sarà vento sostenuto e parecchia onda da nord-ovest, per la notte però le previsioni danno vento tranquillo, e soprattutto onda in forte attenuazione nel pomeriggio. Allora decido di mettermi all’ancora poco lontano dal porto fino al tramonto, riposare, e partire al calar del sole per una bella traversata con le stelle. Con il vento previsto dovrei metterci circa 13-14 ore, e arrivare prima di mezzogiorno. All’ancora si sta scomodi a causa dell’onda: lo sapevo, ma sono solo alcune ore, poi la notte sarà magica.

DSCF1306

Parto, e fino alle 11 tutto come previsto, si viaggia tranquilli a vela, ma l’onda non accenna a diminuire. Poi cala completamente il vento, ma l’onda no!, e allora faccio un paio d’ore a motore, sballottato dalle onde. Una nave militare sembra puntarmi diritta a grande velocità e mi fa prendere uno spavento.
Alla una di notte, torna il vento, ma da sud-ovest. Boh! Mi preparo a fare un po’ di bolina. Intanto il vento aumenta e la barca si spiana comincia a viaggiare come una matta. Penso: “Cribbio (e anche qualche altra parola che non si può scrivere), ma perché non l’avevano previsto ‘sto vento?”. Riduco le vele, ma il vento continua ad aumentare e la barca viaggia sempre a quasi 6 nodi. Di questo passo arrivo troppo presto, e sarà ancora buio. Riduco ancora (2 mani di terzaroli e genoa quasi tutto arrotolato), ma fino alle 5 niente da fare, si viaggia velocissimi. La barca sembra impaziente di arrivare a Malta.
Poi finalmente si calma, e finalmente riesco a farmi le ultime ore con tranquillità. Arrivo a Malta verso le 8.30, e che spettacolo emozionante!

Posted in luoghi | 2 Comments

Foto varie da Mazara in avanti

Ecco alcune foto di vari posti che ho visitato dopo Mazara del Vallo.
Sciacca è la Sicilia cruda e bigotta. Una città tutta in pendenza.

La valle dei templi è impressionante. E finalmente ho risolto un dilemma che mi perseguitava fin dai tempi dello studio: la Valle dei Templi non è una valle ma una collina. E come si fa a costruire un tempio in una valle?! Nella valle ci sono le tombe, e eventualmente qualche chiesetta di poco conto, i templi si trovano sulla collina, in posizione dominante; come potrebbe essere altrimenti?
Provate poi a immaginare questi templi rivestiti di stucco bianco, per quel poco che ancora si vede eseguito con grande cura, e con la fascia sopra all’architrave decorata con colori sgargianti. Mio Dio che forza!

Licata: un’altra città in pendenza.

Ragusa è una città affascinante, più nobile di Licata e Sciacca. È costituita da diverse parti, ognuna piena di costruzioni di grande qualità. Una vera esaltazione per un architetto. Ibla è la parte più vecchia, costruita su una collina, di impianto urbanistico medievale e ricostruita in stile barocco dopo il terremoto del 1693. La parte alta di Ragusa è un po’ più nuova, e poi ci sono le espansioni del 900 con interessanti architetture del periodo fascista e posteriori.

 

Posted in luoghi | Leave a comment

Cagliari e Trapani

Due belle città.
Cagliari è costruita su più livelli: oltre alla zona lungo il porto, con i portici di Via Roma, il centro è pieno di strade in salita. E poi la magnifica piazza, a forse 70 m di altezza, con una vista fantastica sulla città e sul mare.

Trapani è altrettanto bella e signorile. È chiamata la città dei due mari, perché qui si incontrano il Tirreno e il Mediterraneo. In effetti la città si allunga su una lingua di terra con il mare che la circonda a nord e a sud. Poi c’è un bellissimo, rumoroso e movimentato, mercato del pesce.

 

Posted in luoghi | Leave a comment

CVLL

Una bandiera del Circolo Velico Lago di Lugano solca da qualche tempo i mari della Sicilia. Eccola a Cala Rossa all’isola di Favignana.
cvll

 

Posted in impressioni/curiosità | 2 Comments

Positività

L’altro giorno ho comprato e letto un giornale (La Repubblica), dopo qualche tempo che non lo facevo. Bombe a Gaza su una scuola piena di profughi sotto la protezione dell’ONU. Vittime dell’aereo abbattuto in Ucraina. Aereo civile precipita in Mali. Pena di morte negli Stati Uniti. Sfruttamento di bambini nei campi di cotone in India. Ho cominciato a sfogliare le pagine alla ricerca di una notizia positiva. La migliore che ho trovato riguardava il trasporto della Concordia a Genova, che sta procedendo bene, ma scaturisce da un incidente con 32 morti.
Ma che mondo è quello dei giornali?
A me ha dato il benvenuto proprio davanti al porto di Licata una famiglia di delfini. Un momento di pura bellezza e positività.
delfini1  delfini2
delfini3  delfini4

Posted in impressioni/curiosità | 1 Comment

Alcune foto

This gallery contains 22 photos.

Ecco alcune foto dei bei posti che ho visitato nella prima parte del mio viaggio.

More Galleries | Leave a comment

Le saline di Trapani

Tanta fatica e tanto ingegno per estrarre quei 30 grammi di sale che ogni litro di acqua di mare contiene disciolto.

Posted in luoghi | Leave a comment

La tonnara di Favignana

A Favignana siamo andati a visitare la tonnara. In pratica si trattava di una fabbrica per la lavorazione del tonno, che produceva le classiche scatolette di tonno. È stata recentemente ristrutturata per spiegare come funzionava questa industria del tonno, dalla cattura all’esportazione delle scatolette. Gli spazi sono affascinanti e trovo che siano stati ristrutturati con la giusta misura. Ecco alcune foto:

Posted in luoghi | Leave a comment